Pieve S. Stefano/P. dello Spino (gir. NORD)


Informazioni sulla gara

Gara: Pieve S. Stefano/P. dello Spino (gir. NORD)
Edizione: 43
Descrizione:

----------------------------------------------------------------------------------------------

ESPLORA IL TRACCIATO CON GOOGLE EARTH:

2012 Spino.kmz


----------------------------------------------------------------------------------------------

ESPLORA IL TRACCIATO CON GOOGLE STREET VIEW:


Visualizzazione ingrandita della mappa

----------------------------------------------------------------------------------------------

RECORD TRACCIATO:

2' 34" 57 - Simone Faggioli (Osella FA30 - Zytek - 2012)

----------------------------------------------------------------------------------------------

COME ARRIVARE:
(click sulle icone per le indicazioni in Google Maps)

In auto     Dove ti trovi?
 
Aeroporto "S. Francesco d'Assisi" - Perugia 80.6 km www.airport.umbria.it
Aeroporto "L. Ridolfi" - Forlì 87.3 km www.forliairport.com
Aeroporto "Federico Fellini" - Rimini 101 km www.riminiairport.com
Aeroporto "Amerigo Vespucci" - Firenze 133 km www.aeroporto.firenze.it
Aeroporto "Guglielmo Marconi" - Bologna 164 km www.bologna-airport.it
Aeroporto "Raffaello Sanzio" - Ancona 165 km www.ancona-airport.com
Aeroporto "Galileo Galilei" - Pisa 208 km www.pisa-airport.com
       
Porto di Ravenna 109 km www.port.ravenna.it
Porto di Ancona 178 km www.autoritaportuale.ancona.it
Porto di Livorno 215 km www.porto.livorno.it
Porto di Piombino (LI) 250 km www.porto.piombino.li.it
       
Stazione Trenitalia di Arezzo 50 km www.comune.arezzo.it
Stazione "S. Maria Novella" - Firenze 129 km www.grandistazioni.it
       
Provenienza NORD - Rif. Bologna 156 km  
Provenienza EST - Rif. Ancona 187 km  
Provenienza SUD - Rif. Perugia 82.3 km  
Provenienza OVEST - Rif. Firenze 126 km  
Provenienza ISOLANI RACING TEAM 191 km  
 
Ricettività alberghiera www.trivago.it  

----------------------------------------------------------------------------------------------

CLASSIFICHE 2012 GRUPPO GT:
 

   GARE   1ª 2ª Somma
1.  Antonio Forato Lamborghini Gallardo 4x4 3'08"58 3'09"56 6'18"14
2.  Sergio Santuccione Porsche 996 GT3 Cup 3'17"08 3'17"82 6'34"90
3.  Bernardo Bettarini Porsche 997 GT3 Cup 3'22"67 3'24"46 6'47"13
4.  Ignazio Cannavò Ferrari F430 Challenge 3'41"80 3'22"78 7'04"58
5.  Silvano Brandi Corvette C5R 3'36"37 3'36"46 7'12"83
6.  Guido Sgheri Porsche 996 GT3 3'21"56 3'51"61 7'13"17
7.  Silvio Passerini Lotus Exige 3'40"59 3'37"22 7'17"81

----------------------------------------------------------------------------------------------


LA STORIA

La S.S. 208 della Verna sale da Pieve Santo Stefano per 12 km fino a un passo a 1.000 m di altitudine ed è da sempre la sede della cronoscalata Pieve Santo Stefano/Passo dello Spino.
La gara toscana non rappresenta solamente una delle prove più amate dal circus tricolore della velocità in salita, ma per la comunità di Pieve Santo Stefano è un evento che interessa tutta la popolazione con una forte apertura negli utlimi anni soprattutto ai bambini, coinvolti in concorsi ed inziative di sensibilizzazione sociale e sicurezza stradale.

Organizzata dall'Automobile Club di Arezzo e dalla Scuderia Chimera, il 5 Settembre 1965 va in scena la prima edizione dello "Spino",  che raccoglie 86 iscritti. Il primo vincitore è Romano Martini, meglio conosciuto con lo pseudonimo di "Shangry-la", che con la sua Alfa Romeo TZ1 ferma le lancette dei cronometri a 7'26", media oraria 102.500 km/h. Il tracciato dimostra da subito la sua naturale predisposizione per le competizioni automobilistiche su strada e il consenso di piloti e pubblico è grande fin dalla sua prima edizione. Già dall'anno successivo la salita è utilizzata anche come prova speciale del Giro Automobilistico d'Italia.

Le varie edizioni si susseguono anno dopo anno, vedendo crescere sia gli apprezzamenti internazionali dei piloti sia il gradimento del pubblico. Già alla fine degli anni '60 gli spettatori sono stimati in oltre quarantamila, mentre il numero di iscritti si attesta intorno ai 300 a edizione. Il layout caratterizzato da raccordi perfetti fra curve e rettilinei viene definito da Carlo Benelli, vincitore nel 1970, come un "autodromo naturale attaccato alla montagna".

Come detto, oltre alla gara di velocità in salita fino al 1979 sul tracciato dello "Spino" si corre anche una prova speciale del Giro Automobilistico d'Italia di cui, assieme alla salita del Terminillo, rappresenta una delle tappe più selettive. L'inserimento nella maratona tricolore porta sui tornanti toscani specialisti dei rally, della Formula 1 e delle gare Endurance del tempo. Campioni internazionali del calibro di Andruet, Munari, Cheever, Brambilla, Govoni, Giacomelli, Patrese, Alen, l'indimenticato Villeneuve, sua "maestà" Walter Röhrl, De Cesaris e molti altri si sfidano in quella che rappresenta quasi una "gara nella gara".
Nel 1969, 1970 e 1973 la salita è prova speciale anche per il Rally Alpe della Luna, valido per il Campionato Italiano e che nel 1970 vede al via fra gli altri un giovanissimo Luca Cordero di Montezemolo, su Fiat 124 Spider.
La cronoscalata "Pieve - Spino" intanto beneficia di questi consensi "extra" e mantiene per anni la sua validità per il Campionato Assoluto della Montagna, assumendo carattere internazionale e rimanendo l'unica competizione a motore organizzata in Toscana nel corso dei "difficili" (austerity) anni '70.
Come ogni bella strada di montagna lo "Spino" piace inevitabilmente sempre di più anche ai motociclisti. Per due anni consecutivi (1971 e 1972) sullo stesso tracciato automobilistico va in scena il Trofeo Valdazze, riservato alle due ruote e organizzato dal vecchio Motoclub di Pieve Santo Stefano, poi scomparso e tornato negli anni '80 come Motoclub Altotevere.

L'albo d'oro della Pieve Santo Stefano/Passo dello Spino raccoglie fra vincitori assoluti e autori di epiche imprese i più grandi velocitsi e scalatori di tutti i tempi, a cominciare dal primo vincitore "Shangry-la" (Roberto Martini) per continuare con i vari "Noris", Lualdi Gabardi, Peter Schetty, Domenico Scola, "Riccardone" (pseudonimo di Carlo Benelli), Ortner, Bogani, Varese, Nesti, Baribbi, Regosa, Irlando, Braconi. Ma nella sua prima configurazione è proprio il tracciato molto tecnico ed estremamente veloce che tanto piace a piloti e pubblico e decretare lo stop della gara Toscana.
Il record sul tracciato "lungo" appartiene a Pasquale Irlando che con la sua Osella PA9 - BMW firma un sensazionale 5'12"91 alla media di 143.811 km/h, edizione 1992. Si correrà ancora una volta nel 1993 ma le prestazioni delle "barchette" prototipo, mattatrici della specialità, sono aumentate e per ragioni di sicurezza il bellissimo "autodromo attaccato alla montagna" rischia di scomparire per sempre dai calendari motoristici internazionali.

A parte l'edizione "isolata" del 1997, vinta dall'Osella di "Ricky" Braconi alla media di 140.125 km/h, passano circa 10 anni prima che i motori tornino a rombare regolarmente a Pieve Santo Stefano.

Nel 2002 il tracciato viene accorciato, dimezzato, abbandonando gli originali 12 km e distribuendo la gara su due manches di 6.94 km. Il lavoro degli appassionatissimi organizzatori Toscani nell'osservanza delle restrittive misure di "omologazione" introdotte e per la messa in sicurezza del tracciato è premiato con l'inserimento in calendario come "Gara Nazionale" della 30ª edizione della Pieve Santo Stefano/Passo dello Spino.
La storia ricomincia, grazie alla passione del nuovo comitato organizzatore, la Pro-Spino team di Pieve Santo Stefano, e all'apporto tecnico della Scuderia Etruria.

Nel 2004 il Motoclub Valli del Pratomagno di Bibbiena, assieme alla Pro-Spino, organizza per il 20 Giugno una gara di velocità in salita per motociclette, valida come prova per il Campionato Italiano Montagna della F.M.I.
Il 2004 è anche l'anno in cui lo "Spino" rientra in una serie tricolore, assumendo validità per il Trofeo Italiano Velocità Montagna.

L'edizione n.35 saluta, il 13 Maggio 2007, il ritorno della Pieve Santo Stefano/Passo dello Spino nel Campionato Italiano Velocità Montagna.

 

Numerosi come detto i nomi illustri che hanno firmato nel corso degli anni l'albo d'oro.
Nella speciale "Classifica Vincitori" la corona del "Re dello Spino" va a Mauro Nesti con 4 vittorie. In seconda posizione un poker d'assi formato dal "Lupo della Sila" Domenico Scola, Gianni Varese, Ezio Baribbi e Giulio Regosa con 3 vittorie a testa. Con 2 vittorie nei primissimi anni, 1966 e 1967, il mai dimenticato Giacomo Moioli, in arte "Noris". Un "podio" basato su vittorie strappate tutte sul tracciato "lungo".
Discorso a parte per l'era moderna dello "Spino" che, con la formula di 2 manches da poco più di 7 km, dal 2002 al 2011 ha distribuito 2 vittorie a testa anche a Franco Cinelli, Denny Zardo e Christian Merli.

----------------------------------------------------------------------------------------------

CLASSIFICHE 2011 GRUPPO GT:
 

   PROVE   1ª 2ª
1.  Leo Isolani  Ferrari 575 GTC 3'13"47 -
2.  Roberto Chiavaroli  Ferrari F430 Challenge 3'19"39 3'27"05
3.  Antonio Forato  Lamborghini Gallardo 4x4 N.P. 3'21"86
4.  "Ragastas"  Ferrari F430 3'26"30 3'26"52
5.  Guido Sgheri  Porsche 996 Cup RS N.P. 3'28"24
6.  Sergio Santuccione  Porsche 996 3'29"01 3'29"89
7.  Bernardo Bettarini  Porsche 997 N.P. 3'33"63
8.  Francesco Abate  Lotus 2 Eleven 3'36"52 3'35"64
9.  Silvano Brandi  Corvette C5R 3'43"38 N.P.
10.  Gianni Martellucci  Porsche Cayman 3'52"65 3'45"72
         
   GARE   1ª 2ª Somma
1.  Leo Isolani  Ferrari 575 GTC 3'04"60 3'05"95 6'10"55
2.  Roberto Chiavaroli  Ferrari F430 Challenge 3'13"42 3'15"37 6'28"79
3.  Antonio Forato  Lamborghini Gallardo 4x4 3'06"88 3'27"19 6'34"07
4.  "Ragastas"  Ferrari F430 3'16"12 3'18"70 6'34"82
5.  Francesco Abate  Lotus 2 Eleven 3'15"69 3'19"43 6'35"12
6.  Sergio Santuccione  Porsche 996 3'19"06 3'17"43 6'36"49
7.  Bernardo Bettarini  Porsche 997 3'24"97 3'22"15 6'47"12
8.  Guido Sgheri  Porsche 996 Cup RS 3'49"12 3'23"13 7'12"25
9.  Gianni Martellucci  Porsche Cayman 3'36"80 3'37"00 7'13"80
10.  Silvano Brandi  Corvette C5R 3'41"81 3'39"34 7'21"15

----------------------------------------------------------------------------------------------

Inizio: 26-07-2015
Fine: 26-07-2015
Località: Pieve S. Stefano (AR), Pieve S. Stefano (AR), Toscana
Tipologia evento: Gara
Pagina Facebook: http://www.facebook.com/groups/234448512490
Link al sito: http://www.prospino.com/salita.php
Record del tracciato: 2:34:57 - Simone Faggioli, Osella FA30 (2012)

Video del tracciato onboard